• Piattaforma per mobili di lusso personalizzati
    Chiamami col tuo nome: ricreatene la villa nella vostra casa

    Chiamami col tuo nome: ricreatene la villa nella vostra casa


    Mezzo mondo si è profondamente commosso con Chiamami col tuo nome, il film candidato all'Oscar del regista Luca Guadagnino. Ecco alcune idee per arredare il vostro appartamento cittadino come la villa delle campagne del Cremasco!

    C’è una discreta probabilità che siate anche voi tra le migliaia e migliaia di spettatori che si sono recati al cinema per vedere il meraviglioso, commovente film di Luca Guadagnino. Se è così, vi è per caso rimasta impressa anche la magnifica villa cremasca del diciassettesimo secolo, dove è stato girata la pellicola? A noi sì! Ecco perché abbiamo deciso di condividere con voi alcune idee e suggerimenti su come ricreare nella vostra stessa casa un’eco di quell’atmosfera aristocratica.


    Piastrelle terrazzo e pavimenti elaborati


    Siete fortunati! Non solo le piastrelle di frammenti compositi, cosiddette “terrazzo”, sono indispensabili per ricreare lo stile di una villa italiana all’interno del vostro appartamento, ma sono anche diventate un must per il 2018, al punto da aver scalzato dal podio l’intramontabile marmo di Carrara.


    call-me-by-your-name-terrazzo-eurooo


    Date un'occhiata a tutte le opzioni per il pavimento di Cerim


    Tuttavia, se lo stile terrazzo non fa per voi, tutto ciò che dovete ricordare è che i pavimenti delle ville italiane tendono a essere elaboratissimi. Perché non optare quindi per qualcosa di completamente diverso dalle piastrelle terrazzo, come il parquet? Motivi fortemente geometrici o riccamente decorati innalzeranno subito il livello della vostra abitazione!


    call-me-by-your-name-wooden-floor-eurooo


    Lo sapevate che Xilo1934 ha 80 anni di esperienza nel settore della decorazione di pavimenti? Esploratene qui tutte le creazioni!


    Mobili bassi


    Le ville tendono a essere caratterizzate da soffitti molto alti; anche alcuni appartamenti lo sono, soprattutto se si trovano all’interno di palazzi relativamente antichi: città come Milano o Roma pullulano di appartamenti ariosi dagli alti soffitti. Se non è il vostro caso, però, potete comunque ricreare l’illusione di un alto soffitto arredando le vostre stanze con dei mobili bassi! Un tavolino da caffè è pressoché indispensabile, ma non siate banali: dovete creare un’atmosfera con un che di aristocratico, quindi scordatevi di materiali come resina e plastica. Dovete cercare un tavolino basso da caffè d’effetto, magari con una superficie in marmo e una base in lucido ottone.


    call-me-by-your-name-coffee-table-eurooo


    Scoprite qui il mondo di Opera Contemporary


    Vi consigliamo di investire un po’ del vostro tempo nella ricerca di altri mobili bassi, come divani e poltrone. Non dovete certo sacrificare il comfort per l’estetica! In circolazione ci sono moltissime poltrone basse che sono riccamente imbottite e rivestite in pelle e velluto, pronte a trasformarsi nella zona relax ideale.


    call-me-by-your-name-armchairs-eurooo


    Vorreste vedere le altre creazioni di Tecni nova? Cliccate qui!


    Linee verticali


    Una volta che avrete terminato di sperimentare i vantaggi dei mobili bassi per slanciare il soffitto, perché non giocate un po’ con le linee verticali? Le stanze sono come le persone: linee e righe orizzontali inevitabilmente ci fanno apparire più corpulenti, al contrario delle righe verticali, che invece ci allungano. Considerando dunque che anche per le stanze di una casa valgono le medesime regole, giocate con le linee verticali! Un unico lampadario dal lungo stelo è un buon modo per accentuare l’altezza di una stanza; o anche, potete ottenere il medesimo effetto con una lampada da pavimento, o con una libreria dalla forma slanciata.


    call-me-by-your-name-chandelier-eurooo


    Scoprite qui tutti gli incantevoli lampadari Villa Lumi

    Eleganza discreta


    A breve vi suggeriremo anche oggetti d’arredo meno discreti, ma per il momento, ricordatevi che è meglio evitare di essere esageratamente kitsch: collocate alcuni sobri ma eleganti pezzi d’arredo nelle vostre stanze, e in pratica svolgeranno quasi da soli il compito di nobilitare l’atmosfera. Vi ricordiamo che i toni caldi tendono a creare un’atmosfera più informale, mentre uno dei colori più nobili è invece il bianco. In generale, le sfumature pallide rappresentano in genere una saggia decisione: la loro freddezza delicata trasmette una sensazione di grazia ed eleganza. Inoltre, il tessuto ideale per il rivestimento di eventuali poltrone è, naturalmente, la pelle.


    call-me-by-your-name-white-armchair-eurooo


    Scoprite tutte le comode poltrone di M.T.C. Cappellini

    Un tocco di kitsch


    Ve l’avevamo preannunciato che non avremmo saltato oggetti d’arredo più audaci! Uno specchio d’antiquariato ad altezza d’uomo e arricchito da una cornice dorata aggiungerà un tocco di stravaganza al vostro appartamento. Assicuratevi però di avere uno spazio dove collocarlo!


    call-me-by-your-name-mirror-eurooo


    Qui potete trovare tutti gli altri design rétro di Sbordoni


    Biblioteca privata


    Una delle stanze di maggior suggestione della bellissima villa italiana del diciassettesimo secolo che fa da sfondo alla vicenda del film, è la biblioteca, in cui gli scaffali con i libri occupano pareti intere. Ora, anche se sappiamo che magari non disponete dello spazio per una struttura simile, non dovete comunque abbattervi! Non scegliete una libreria insignificante, bensì una regale: legno bicromatico d’alta qualità e lesene intagliate a mano daranno vita a una biblioteca privata da favola.


    call-me-by-your-name-bookcase-eurooo


    Un'altra suggestiva creazione di Tecni nova!


    In alternativa, potete optare per delle opzioni più sobrie e contemporanee, con degli scaffali neri e sottili che metteranno in risalto i colori delle copertine dei libri. Se possibile, cercate di ricoprirne un intero muro: l’effetto finale sarà maestoso.


    call-me-by-your-name-modern-bookcase-eurooo


    Date un'occhiata ad altre soluzioni Lema per il vostro salotto e soggiorno


    Illuminazione sobria ma d’impatto


    Il nostro ultimo consiglio è di avere una fonte principale di luce in ogni stanza (come un lampadario), seguito da una serie di luci minori distribuite nel resto della stanza. Le lampade in vetro sono un’ottima scelta, in quanto non solo faranno pendant con l’eventuale lampadario, ma tendono inoltre ad avere quell’aria così vintage che ci è indispensabile per la nostra mini-villa italiana in chiave rivisitata. Ci piace particolarmente questa perché riesce ad apparire suggestiva ed elegante allo stesso tempo: un fine vaso da fiori che qualcuno ha adoperato per intrappolare una luminosa fatina delle fiabe.


    call-me-by-your-name-table-lamp-eurooo


    Scoprite qui tutti i deliziosi oggetti per l'home décor di Dôme deco